STATI UNITI, GIRO DI VITE SUL VISA WAIVER PROGRAM: PRIMO OK DELLA CAMERA Il testo è stato approvato con 407 voti favorevoli e 19 contrari

434

I deputati della Camera americana si apprestano ad adottare norme più severe in materia di ingresso negli States. La proposta di limitare i visti era stata d’altronde annunciata dal presidente Obama nel suo discorso solenne pronunciato all’indomani della strage avvenuta a San Bernardino – California – che ha visto una coppia di musulmani radicalizzati massacrare 14 persone e ferirne altre 21 il 5 dicembre scorso.

Il testo – approvato a larga maggioranza, con 407 voti favorevoli e 19 contrari – interessa specificatamente il cosiddetto “Visa waiver program” che consente l’esenzione dal visto all’ingresso negli Stati Uniti per i cittadini di 38 paesi, tra cui molti Stati europei come Belgio, Francia e Italia. I cambiamenti che verrebbero introdotti – se la proposta venisse approvata definitivamente – riguarderebbero cittadini di Iraq e Siria o chiunque abbia viaggiato in quei Paesi negli ultimi cinque anni. L’eventuale approvazione finale, dopo il voto del Senato, è attesa per il fine settimana.

Il Partito Repubblicano rivendica l’approvazione del provvedimento: “Ci sono oltre 5000 individui che hanno passaporti occidentali compresi in questo programma e che sono stati in Iraq o Siria negli ultimi cinque anni”, ha detto il leader della maggioranza repubblicana alla Camera, Kevin McCarthy, “queste sono le lacune su cui dobbiamo intervenire”. “Ci aiuterà a neutralizzare la minaccia dell’ingresso nel nostro Paese di terroristi stranieri”, ha infine commentato lo speaker della Camera, Paul Ryan.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS