AFFONDA BARCONE NEL MAR EGEO: 11 MORTI TRA CUI 5 BAMBINI I quattro bimbi sopravvissuti sono stati prontamente trasferiti in elicottero in un ospedale vicino all’isola di Samos con gravi sintomi di ipotermia.

306

L’ennesima tragedia del mare coinvolge anche tanti bambini. Un’imbarcazione di legno carica di immigrati si è ribaltata stamane al largo di Farmakonisi, un piccolo isolotto greco che si trova vicino alla costa della Turchia, nel Mar Egeo. Undici i moti accertati, tra cui 5 bambini. Inoltre, tredici persone risultano ancora disperse. La Guardia costiera greca e le squadre di Frontex, che sono intervenute dopo avere ricevuto l’Sos, hanno salvato 26 persone di cui 17 uomini, cinque donne e quattro minori. Le vittime sono, oltre ai cinque bambini, quattro uomini e due donne,tutti annegati nel capovolgimento della piccola imbarcazione di fortuna.

I quattro bimbi sopravvissuti sono stati prontamente trasferiti in elicottero in un ospedale vicino all’isola di Samos con gravi sintomi di ipotermia. Due imbarcazioni della Guardia costiera, una dell’esercito, un’imbarcazione privata e un elicottero stanno continuando a lavorare nella zona per cercare i dispersi nella speranza di trovare dei sopravvissuti nonostante la temperatura dell’acqua sia molto bassa. L’arrivo dell’inverno ha infatti frenato – ma non fermato del tutto – gli arrivi quotidiani di barche sulle isole greche più vicine alla Turchia. Ma, nonostante il freddo, ogni giorno nel porto ateniese del Pireo sbarcano circa un migliaio di persone. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), finora quest’anno la Grecia ha accolto il maggior numero di rifugiati e migranti arrivati in Europa via mare, circa 700mila persone.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS