FISCO: PADOAN, SULLA TOBIN TAX FATTI PASSI AVANTI L'Italia, ha ricordato il ministro, "è uno dei pochi Paesi, se non l'unico, ad avere una tassa sulle transazioni finanziarie"

398

Sull’istituzione di una tassa europea sulle transazioni finanziarie, la cosiddetta Ftt, sono stati fatti dei “passi avanti”, anche difficili”, da parte dei 10 Stati Ue che fanno parte del gruppo della cooperazione rafforzata. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, al termine della riunione dell’Ecofin. Il documento di una pagina con le indicazioni con le caratteristiche che dovrà avere la tassa, ha riconosciuto Padoan, “non è il più chiaro dei testi di questo mondo, ma è la combinazione di due tipi di messaggio: messaggi generali, come che non ci deve essere nessun impatto sul debito sovrano, e scelte tecniche precise sui tipi di derivati che vengono coinvolti o meno”.

Il testo concordato, ha continuato, “ha anche una valenza politica. Si sono fatti passi avanti, anche difficili, che riflettono i punti partenza di alcuni Paesi e le loro caratteristiche, che sono molti diversi”. L’accordo è il “frutto importante di lunga fase di negoziati”, mentre ora bisognerà completare il contenuto tecnico nei prossimi sei mesi”. L’Italia, ha ricordato Padoan, è uno dei pochi Paesi, se non l’unico, ad avere una tassa sulle transazioni finanziarie che nel 2014 ha generato un gettito di circa 410 milioni di euro e di 440 milioni nel 2015.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY