YEMEN, IL PRESIDENTE PROPONE UNA TREGUA DI 7 GIORNI PER I COLLOQUI DI PACE Le trattative per siglare la fine del conflitto si terranno a Ginevra

350
hadi yemen

Il presidente yemenita Abde Rabbo Mansour Hadi ha proposto una tregua di sette giorni a partire dal 15 dicembre, giorno in cui il governo yemenita e i ribelli sciiti Houthi dovrebbero incontrarsi a Ginevra per “negoziati di pace” con la mediazione dell’Onu. La proposta è stata avanzata alla coalizione a guida saudita impegnata in Yemen nella battaglia contro i ribelli Houthi.

In una lettera inviata al segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon, di cui danno notizia i media arabi, Hadi afferma di aver “notificato alla leadership della Coalizione la nostra intenzione di un cessate il fuoco per sette giorni a partire dal 15 dicembre e fino al 21 dicembre”. Hadi chiede il rispetto del cessate il fuoco anche da parte dei ribelli Houthi. Secondo l’Onu, il conflitto in Yemen ha fatto più di 5.700 morti da quando a fine marzo nel Paese arabo è intervenuta la coalizione a guida saudita. Proprio i radi della coalizione saudita erano stati la causa principale del fallimento dell’ultima tregua proposta lo scorso luglio dall’inviato Onu. La violazione, secondo Riyad fu dovuta al fatto che gli Houti non avessero acconsentito a ritirarsi dai territori conquistati i mesi precedenti.

I colloqui di pace, come ha confermato l’inciato Onu Ismail Ould sheikh Ahmad, si apriranno proprio il prossimo 15 dicembre a Ginevra e tutte le principali fazioni coinvolte nel conflitto hanno confermato la loro presenza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS