IL GIUBILEO VISTO DAL MONDO Come raccontano i giornali stranieri l'inizio di questo Anno Santo

432

“Da mesi, ormai, gli osservatori del Vaticano parlano dell’imminente Giubileo come uno dei più grandi eventi del pontificato di Papa Francesco. Ma, di cosa si tratta? Perché scenderanno a Roma a piedi milioni di pellegrini passando attraverso una porta?”, si interroga “Usa Today”, oggi, dedicando l’approfondimento all’Anno Santo della Misericordia che sia apre oggi, nella festività dell’Immacolata Concezione. È il 30mo nella storia della cattolicità, in cinque secoli, come ha spiegato il cardinale Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, tra i relatori alla conferenza stampa di apertura, anche sul “National Daily”.

Tra i Giubilei “straordinari” – l’ordinario ha la scadenza fissa di 25 anni – questo è, forse, il più straordinario di tutti, per le modalità in cui si svolge. Il Papa lo ha aperto in anticipo, rispetto alla data ufficiale dell’8 dicembre, in Centro Africa, a Bangui, nominata “capitale spirituale del mondo”, e ogni chiesa locale potrà celebrarlo in luoghi deputati, con l’apertura simbolica della propria Porta Santa.

In una intervista su CBCP, ripresa anche da “Manila Bulletin”, il cardinale Luis Antonio Tagle, presidente della Caritas Internazionale, ha dichiarato: “Dobbiamo chiederci cosa succede nel cuore dell’uomo quando perde la misericordia. Può essere accecato dal potere e fare cose terribili”. Ecco, allora, che “l’Anno Santo della misericordia ci chiama alla conversione. La misericordia è il dono di Dio per noi, e il cuore dell’uomo deve chiedere chi siamo noi per meritare questa compassione e amore? È questo è già l’inizio della conversione”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY