8 DICEMBRE, ECCO L’AGENDA DI BERGOGLIO Dall'apertura della Porta Santa, all'illuminazione straordinaria della basilica di San Pietro

302

Un giorno intenso, quello dell’8 dicembre 2015, per il Sommo Pontefice; sarà una giornata diversa dalle altre festività dell’Immacolata. L’agenda è piena di appuntamenti: durante la mattinata gli occhi del mondo sono puntati sulla basilica di San Pietro: Papa Francesco presiederà in piazza la Santa Messa, al termine della quale aprirà la Porta Santa per dare inizio al Giubileo della Misericordia. Seguirà’Angelus dalla finestra del Palazzo Apostolico.

Nel pomeriggio si recherà, com’è di consuetudine, a Piazza di Spagna, per il tradizionale “Atto di Venerazione” all’immagine della Vergine Maria. Durante questo evento, accanto al Papa saranno presenti le istituzioni cittadine e locali, dal sindaco (il commissario straordinario in questo caso), al presidente della regione. Ma non solo: anche tanti fedeli e turisti, insieme ad una rappresentanza dell’Unitalsi.

La sera, di nuovo in Vaticano, l’accensione straordinaria della basilica di San Pietro: “Fiat Lux“, un’istallazione che proietterà sulla facciata del tempio più grande della cristianità immagini relative all’enciclida “Laudato sì”. La proiezione, una sorta di opera d’arte contemporanea sui temi del cambiamento climatico, della dignità umana e delle creature viventi sulla terra, proporrà dalle 19 il lavoro di alcuni dei più importanti fotografi e cineasti mondiali che hanno dedicato il loro lavoro alla vita dell’uomo e della natura. Questo il programma:

  • Ore 06:30 – Apertura di Piazza San Pietro ai fedeli;
  • Ore 09:30 – Inizio della Santa Messa sul sagrato della basilica vaticana;
  • Ore 11:00 – Apertura della Porta Santa;
  • Ore 12:00 – Angelus dalla finestra del Palazzo Apostolico;
  • Ore 16:00 – Atto di Venerazione in Piazza di Spagna;
  • Ore 19:00 – “Fiat Lux” illuminazione straordinaria della facciata di San Pietro (fino alle 22:00).
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS