LA DESTRA ESULTA PER LA VITTORIA DEL FN, “CAMBIERANNO ANCHE EUROPA E ITALIA” Il leader della Lega: "Grande Marine: più sicurezza e lavoro". Meloni: "Clamorosa bocciatura di Bruxelles"

319
salvini meloni

La destra italiana esulta per la netta affermazione del Front National. “Grande Marine, cambia la Francia. Cambieranno anche Europa e Italia: più sicurezza e più lavoro, con coraggio e onestà si può fare!” ha esultato il leader leghista Matteo Salvini. Una vittoria che invece a sinistra viene definita “inquietante”, un campanello d’allarme che deve far “voltare pagina” alle forze progressiste. Esulta il leader leghista Matteo Salvini dopo la netta affermazione del Front National della sua alleata all’europarlamento Marine Le Pen. Una vittoria che invece a sinistra viene definita “inquietante”, un campanello d’allarme che deve far “voltare pagina” alle forze progressiste.

Il segretario leghista ha incassato a sua volta parole d’elogio dalla leader della destra francese: “A Salvini auguro molto successo. E’ un uomo coraggioso, spero che otterrà alle prossime elezioni lo stesso risultato che ha ottenuto il Front National in Francia”, ha detto Marine Le Pen assicurando di essere pronta a condurre (“Sì, assolutamente”) insieme a Salvini la battaglia per cambiare l’Europa. In Francia è andato tutto come previsto e come il segretario del Carroccio auspicava. Vince la destra di Le Pen, arrancano i socialisti di Hollande e anche l’opposizione di Sarkozy resta solo al secondo posto. E in casa Lega c’è stato persino chi, come Roberto Calderoli, ha visto la vittoria lepenista addirittura come un diretto “avviso di sfratto a Renzi”.

La soddisfazione in casa Lega è totale. Condivisa anche dai Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e dalla destra di Francesco Storace. “Con Marine Le Pen ha vinto il popolo francese e inizia il riscatto di tutti i popoli d’Europa”, ha detto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. “La vittoria del Front National, oggi primo partito di Francia, è un terremoto per la politica europea e una clamorosa bocciatura della Ue”, ha aggiunto. “Il trionfo della destra francese faccia rompere ogni indugio anche in Italia: basta con i moderatini che frenano il cantiere della sovranità e della libertà”, è l’esortazione dell’ex governatore del Lazio.

A festeggiare è stata anche, dalle file di Forza Italia, Daniela Santanchè: “Mentre da noi Renzi gioca a fare il grande mediatore, i francesi fanno sul serio. Chiusura delle frontiere e delle moschee abusive, controlli serrati sugli immigrati: la lotta all’Isis si fa cosi'”. Ben diversa la reazione a sinistra con Arturo Scotto (capogruppo alla Camera di Sinistra Italiana) che parla di “inquietante avanzata” del Front National. “L’Europa e le forze progressiste titubanti e troppo spesso subalterne alle politiche di destra riflettano bene: e’ ora di voltare pagina”.

Al coro si è unito anche il Comitato “Romani per Roma”. “Voglio congratularmi personalmente e a nome del Comitato ‘Romani per Roma’ con Marine Le Pen e gli amici del Front National per l’ottimo risultato ottenuto e soprattutto per aver dato dimostrazione che un cambiamento è possibile superando gli schemi consolidati della partitocrazia classica – ha commentato il presidente Edoardo Anghinelli – andare oltre il Centro-Destra ha portato un vento nuovo in Europa che come storicamente accade non si fermerà in Francia ma si estenderà nelle nazioni vicine”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS