A NATALE OCCHIO AL RISPARMIO: 5 REGOLE PER SALVARE IL PORTAFOGLIO Facile.it ha stilato un vademecum per ridurre gli sprechi energetici legati alla festa più amata dell'anno

284
luci natale

Natale tempo di regali con un occhio sempre puntato al risparmio, specie quello energetico. Già perché tra luci, lucette, alberi e presepi il rischio è che la bolletta di gennaio sia piuttosto salata. Facile.it ha stilato un vademecum con 5 semplici regole rivolte alle famiglie italiane in vista della festa più amata.

PRESEPE E ALBERO – Si parte dai simboli della tradizione natalizia: albero e presepe. L’uno come l’altro, e persino i balconi esterni, sono spesso abbelliti da molte luci che nel corso degli anni hanno assunto meccanismi sempre più complicati. Per il bene delle nostre tasche, ormai in ogni casa queste illuminazioni sfruttano la tecnologia led, ma il dubbio sorge quando si vuole scegliere se tenerle accese sfruttando l’intermittenza o no. secondo quanto calcolato da Facile.it, sfruttare la versione alternata vi può far risparmiare fino al 40% di questa spesa, e anche di più se spegnete le luci durante la notte.

RIUNIONI IN FAMIGLIA – Natale vuol dire anche grandi riunioni familiari. È facile ipotizzare che nei giorni delle feste si sarà in tanti in casa e, per questo, potremo tranquillamente permetterci di abbassare la temperatura di qualche grado senza soffrire il freddo. Impostare il termostato a soli tre gradi in meno rispetto al solito ci consentirà di risparmiare il 10% del costo del riscaldamento fra la Vigilia e l’Epifania.

A TAVOLA – Grandi riunioni e… grandi mangiate. Anche se ciascuno di noi è pronto a giurare che quest’anno non lo farà, si finirà comunque a mangiare più del solito e del necessario. Prima di arrivare in tavola, però, i piatti vanno cotti e anche in questo caso risparmiare è piuttosto facile. Se si deve scongelare meglio farlo naturalmente e non con l’ausilio del forno a microonde che, invece, andrà preferito se si tratta solo di riscaldare qualcosa cotto in precedenza. Così si può risparmiare il 13%.
tecnologia.

IN CUCINA – Importante è prendere l’abitudine di usare la piccola tecnologia da cucina. Non parliamo di invenzioni futuristiche, ma di quegli strumenti che, ironia della sorte, magari ci sono stati regalati proprio qualche Natale fa per poi essere rinchiuso in un mobile.
Pentola a pressione e vaporiera, ad esempio, possono ridurre del 66% il consumo di gas necessario a cucinare lo stesso piatto e il medesimo risparmio si ha, questa volta in termini di elettricità, se si cucinano nel forno più cose in contemporanea.

LA TELEVISIONE – Alcuni lo hanno definito il nuovo focolare domestico ed è certo che il televisore sia spesso il catalizzatore dell’attenzione di molti pranzi di Natale. Il consiglio in questo caso, è di spegnerlo mentre si è a tavola con la famiglia: in termini economici risparmierete poco più di 3 euro, ma in termini di rapporti familiari sarà di certo un guadagno molto più grande.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS