GRECIA: BILANCIO APPROVATO NELLA NOTTE, TSIPRAS PERDE PEZZI La legge è passata con 153 sì e 145 no. Si assottiglia la maggioranza del leader di Syriza

355
parlamento greco

Il Parlamento greco ha approvato nella notte il Bilancio 2016 con un margine risicato di 153 sì e 145 no. La legge prevede una revisione al rialzo della crescita di quest’anno, a quota zero, e una piccola contrazione per il 2016. La coalizione del governo di centrosinistra di Alexis Tsipras ha fatto il pieno dei suoi voti ma era scontato che avrebbe faticato a far passare il prolungamento delle impopolari misure di austerità richieste dai creditori internazionali in cambio del terzo piano di salvataggio.

Nella legge di bilancio, il governo prevede una crescita piatta quest’anno a fronte della contrazione del 2,3% stimata a ottobre, e un -0,7% l’anno prossimo, a fronte del -1,3% inizialmente previsto. Le nuove stime evitano così una nuova recessione per la Grecia nel 2015, anche se i dati potrebbero ulteriormente cambiare, visto che la settimana scorsa l’ufficio nazionale di statistica ha portato da -0,5% a -0,9% la contrazione del Pil nel terzo trimestre. La maggioranza di Tsipras si è ulteriormente assottigliata dopo l’accordo coi creditori internazionali, che ha costretto il governo di Atene a cedere sui pignoramenti di casa per chi non riesce a pagare i mutui e sul taglio delle pensioni minime.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS