LE STELLE DI NATALE PER COMBATTERE LA LEUCEMIA, DAL 5 ALL’8 DICEMBRE L’AIL TORNA NELLE PIAZZE ITALIANE La manifestazione è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un'offerta

395

Dal 5 all’8 dicembre tornano le Stelle di Natale in più di 4000 piazze italiane. Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento di solidarietà promosso dall’Ail – L’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. La manifestazione è realizzata grazie all’impegno di migliaia di volontari che offriranno una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro. Le Stelle di Natale – che sono tutte caratterizzate dal logo Ail onde evitare possibili contraffazioni – aiuteranno l’associazione a raccogliere fondi per sostenere la Ricerca attraverso il GIMEMA, potenziare il servizio di Assistenza Domiciliare ai malati, realizzare Case Ail, supportare i Centri di ematologia e di trapianto di cellule staminali e promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale dei migliaia di medici e ausiliari che in Italia combattono contro queste terribili malattie del sangue.

Di fatto l’Ail è oggi il principale fundraiser del progetto GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie EMatologiche dell’Adulto), una fondazione no profit per lo sviluppo e la formazione della ricerca scientifica sulle malattie ematologiche che conduce operativamente protocolli di ricerca clinica nel campo delle malattie del sangue dell’adulto. Sotto la guida del Dott. Marco Vignetti, Coordinatore Centro Dati GIMEMA e del Prof. Franco Mandelli, Presidente Fondazione GIMEMA, al progetto aderiscono circa 150 centri di Ematologia, in pratica quasi tutti i centri ematologici italiani. Ad oggi sono attivi oltre una ventina di studi clinici che coinvolgono la gran parte dei centri aderenti al gruppo cooperativo. Per ciascuno studio vengono reclutati centinaia, a volte migliaia di pazienti che vengono seguiti non solo durante lo svolgimento della terapia sperimentale a cui hanno aderito, ma anche nel seguito della loro vita, nel corso delle visite di controllo.

Questa attività richiede una gestione molto complessa che coinvolge decine di persone di diverse specializzazioni per diversi anni, dalla progettazione e preparazione dello studio al suo completo svolgimento. Le Stelle di Natale Ail dei prossimi tre giorni aiuteranno a sostiene finanziariamente tutto il progetto e le altre iniziative dell’associazione nata nel 1969 su intuizione del professore e presidente, dott. Franco Mandelli, e grazie al contributo di illustri personalità del mondo della medicina, della scienza, dell’economia e della cultura.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS