MOLOTOV IN UN NIGHT CLUB DEL CAIRO, 18 MORTI I responsabili sono forse due ex dipendenti, ma la polizia non esclude la pista del terrorismo

437
  • English
  • Español

Paura in Egitto per un attacco bomba: una molotov è stata lanciata in un locale notturno situato nel centro del Cairo; almeno 18 i morti. Le dinamiche dell’accaduto sono ancora poco chiare. Tra le 6 e le sette del mattino, due uomini in moto si sono avvicinata all’ingresso del nightclub “al-Sayyad” (il cacciatore) che si trova nel quartiere centrale di Agouza, nei pressi delle piramidi, e hanno lanciato la molotov. Le vittime all’interno della struttura sono morti bruciati o soffocati.

Il locale, che è anche un ristorante, è situato in un seminterrato; le vie di fuga sono inesistenti. Il numero dei feriti oscilla tra i cinque e i dieci, ma il bilancio è ancora provvisorio. Il consigliere della Procura Ahmed el-Bakli, rende noto la tv di Stato, ha dichiarato che il “proprietario del locale accusa due suoi ex dipendenti che erano stati licenziati”.

L’emittente al-Arabiya riporta una fonte che parla di esplosivi lanciati da uomini mascherati, forse terroristi. L’agenza Mena, al contrario, cita un funzionario della sicurezza anonimo, secondo il quale sarebbero stati tre uomini in motocicletta a gettare la molotov nel club. L’incendio è stato rapidamente spento. Gli agenti della Procura stanno esaminando il locale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS