CONFERENZA SUL CLIMA, 100 TONNELLATE DI GHIACCIO A PARIGI Nuova performance del danese Olafour Eliasson per denunciare lo scioglimento dei poli

434

Cento tonnellate di iceberg, provenienti dalla Groenlandia, sono stati trasportati nel cuore di Parigi. In occasione della Cop21, la conferenza internazionale dell’Onu sul clima, l’artista danese Olafour Eliasson, ha depositato dodici enormi blocchi di ghiaccio artico sulla piazza del Panthéon, sulla rive gauche della capitale francese. Il loro obiettivo? Denunciare lo scioglimento dei ghiacciai causato dal riscaldamento climatico.

I blocchi sono stati trasportati all’interno di container refrigerati e resteranno al centro della piazza fino a quando il ghiaccio non si scioglierà. A quel punto l’acqua invaderà la piazza e le vie circostanti, creando, probabilmente, disagio a cittadini e turisti. Vietato parlare di inconveniente, fa tutto parte del disegno di Eliasson: “In questo modo le persone apriranno gli occhi sugli effetti provocati dal riscaldamento globale, compreso lo scioglimento dei ghiacciai”. L’installazione, intitolata Ice Watch, è stata concepita con il supporto del geologo danese Minik Rosing e dell’organizzazione inglese no profit “Julie’s Bicycle”, da sempre impegnati nel creare un dialogo tra arte e ambiente.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS