MEDIO ORIENTE, MOGHERINI: “EUROPA E ISRAELE LAVORANO INSIEME PER LA PACE” Positivo il faccia a faccia tra Lady Pesc e Netanyahu dopo il "caso etichette". L'ex titolare della Farnesina: "Riavviare i negoziati è una priorità"

367
netanyahu-mogherini

E’ stato positivo l’incontro tra Benjamin Netanyahu e l’Alto rappresentate Ue per la politica estera e di sicurezza, Federica Mogherini. “L`Unione europea e Israele lavorano e continueranno a lavorare insieme”, ha scritto Lady Pesc sul suo profilo Facebook. “La priorità dell`Europa è riavviare al più presto dei veri colloqui di pace, e per questo stiamo chiedendo ai governi israeliano e palestinese di dare prova di leadership e di coraggio”, ha aggiunto.

Nei giorni scorsi Tel Aviv aveva deciso di congelare la cooperazione con Bruxelles come risposta all’etichettatura di tutti i prodotti israeliani provenienti dagli insediamenti ebraici in Cisgiordania e sulle Alture del Golan, intesa da Israele come un tentativo di boicottaggio. Secondo Mogherini, “serve uno sforzo non solo per stemperare le tensioni attuali, ma pure per migliorare la situazione concreta sul terreno e per gettare le basi di un ritorno ai negoziati diretti”. È nel nostro interesse di europei, ed è nell`interesse tanto dei palestinesi quanto degli israeliani”, ha commentato ancora l’alto rappresentante Ue.

Durante il faccia a faccia l’ex titolare della Farnesina ha chiesto al premier dello Stato ebraico chiarimenti sulle sue parole. Secondo quanto riferisce il quotidiano israeliano “Haaretz”, i due hanno parlato brevemente durante la Conferenza sul clima delle Nazioni Unite in corso a Parigi. In un comunicato diffuso oggi, l’Unione Europea ha sottolineato che i rapporti con Israele e l’Autorità nazionale palestinese sono buoni e lo resteranno in futuro.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS