ATTI PERSI: IL PROCESSO SI RIFA’ 22 ANNI DOPO

445
penale

Dopo 22 anni, il processo è tutto da rifare: mancano i faldoni delle intercettazioni del caso giudiziario istituito per l’omicidio di Michele Molfetta, 38enne ucciso per errore durante una rapina a Bitritto nel 1993. Il gup ha restituito gli atti alla Procura affincé gli integri con le carte mancanti, con il rischio che il reato si prescriva prima della sentenza. Sono imputati il boss pentito Antonio Di Cosola e altri quattro uomini. Peraltro, la posizione di due di loro è stata solo oggi stralciata perché all’epoca minorenni.

“Sono cose antipatiche e gravi che non devono accadere – dice il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe -. La sparizione del fascicolo non è sicuramente un fatto degli ultimi tempi. Del resto siamo in una situazione logistica assolutamente inadeguata, basta girare nei corridoi della Procura – ha concluso – per rendersi conto dello stato in cui si trovano i fascicoli”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS