COP21, IL COMMISSARIO UE SUL CLIMA: “TROVEREMO ACCORDI VINCOLANTI”

288

Alla vigilia dell’apertura, a Parigi, della conferenza COP21, la Commissione Europea è convinta che “l’accordo globale sarà raggiunto e conterrà sicuramente degli impegni vincolanti”. A riferirlo è il responsabile al Clima, Miguel Arias Canete. L’obiettivo è “contenere il riscaldamento globale entro i due gradi”, ma per farlo servirà aumentare nei prossimi anni gli impegni di riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) attualmente al vaglio degli esperti di oltre 170 Paesi.

“Un processo dinamico di revisione sarà uno dei punti per i quali ci batteremo – ha aggiunto Canete, ricordando la necessità di un meccanismo che faccia il punto ogni cinque anni sui progressi nella riduzione delle emissioni, per riuscire a centrare l’obiettivo di contenere il riscaldamento globale entro la soglia critica dei due gradi – Gli Usa sono contrari ad un accordo vincolante per motivi interni, il negoziato però si basa sul consenso di oltre 190 nazioni, e ancora oggi gli statunitensi non hanno presentato un approccio alternativo”. Il commissario europeo al Clima, ha ricordato che non solo l’Ue, ma anche molti Paesi in via di sviluppo, dalle isole del Pacifico all’Africa, “vogliono un accordo vincolante”.

Quanto alla Polonia, dopo le recenti elezioni politiche non molto vicina alle polite dell’Unione, “onorerà i suoi impegni con l’Ue – ha assicurato Canete, nonostante il veto all’emendamento di Doha che proroga il protocollo di Kyoto posto dal nuovo presidente polacco, Andrzej Duda -. Abbiamo un nostro mandato per i negoziati e Varsavia è stata molto attiva nel modellare la versione finale” ha sottolineato il commissario Ue al Clima, affermando che quindi a Parigi “la Polonia sarà sulla stessa barca” dell’Unione europea.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS