IL PAPA COMMEMORA I MARTIRI UGANDESI: “PIACERE E POTERE NON DANNO PACE” La Messa di Francesco in ricordo di San Carlo Lwanga e i suoi 21 compagni trucidati il 3 giugno 1886

382
  • English

La testimonianza dei martiri mostra che “la fedeltà a Dio, l’onestà e l’integrità di vita”, e non “i piaceri mondani o il potere terreno”, danno “gioia e pace durature”. Lo ha detto Papa Francesco, celebrando stamane in Uganda, a Kampala, presso il santuario di Namugongo, la Messa commemorativa di San Carlo Lwanga e compagni martiri a 50 anni dalla loro canonizzazione.

Il Pontefice ha sottolineato che l’eredità dei martiri è viva quando “portiamo la loro testimonianza a Cristo nelle nostre case e ai nostri vicini, sui posti di lavoro e nella società civile” fino “al più remoto angolo del mondo”. L’estremo sacrificio di Carlo Lwanga e compagni, ha continuato, “non diminuisce la nostra cura per questo mondo, come se guardassimo soltanto alla vita futura”.

“Al contrario – ha spiegato il Papa – offre uno scopo alla vita in questo mondo e ci aiuta a raggiungere i bisognosi, a cooperare con gli altri per il bene comune e a costruire una società più giusta, che promuova la dignità umana, senza escludere nessuno, che difenda la vita, dono di Dio, e protegga le meraviglie della natura, il creato, la nostra casa comune”. La seconda giornata di Francesco in Uganda si era aperta con la visita al santuario anglicano di Namugongo dove Francesco, in omaggio all’ecumenismo del sangue, ha svelato una targa commemorativa dei martiri anglicani torturati e uccisi alla fine dell’Ottocento. Successivamente il successore di Pietro ha abbracciato l’arcivescovo anglicano e si è fermato per una preghiera silenziosa. Infine in papamobile, tra ali di folla festante, si è trasferito al santuario cattolico consacrato da Paolo VI. L’edificio sacro sorge proprio dove san Carlo Lwanga fu bruciato dal re Mwanga insieme ai suoi 21 giovani compagni il 3 giugno 1886.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS