MIGRANTI, NAUFRAGIO IN TURCHIA: ALMENO SEI BAMBINI MORTI Altri 51 profughi sono stati soccorsi dalla guardia costiera greca dopo che la loro imbarcazione è affondata

404

L’inverno sta arrivando e nonostante ciò non si arrestano i viaggi della speranza, resi ancora più difficoltosi dalle cattive condizioni meteorologiche. E ancora una volta una tragedia si è verificata nel mar Mediterraneo, che ha visto morire nelle sue acque altri sei bambini, partiti con i loro genitori in cerca di una vita migliore in Europa.

Sono almeno sei infatti bambini morti per annegamento a largo delle coste occidentali della Turchia dopo che i barconi su cui si trovavano per raggiungere le coste greche sono affondati, hanno reso noto i media turchi. I corpi senza vita di quattro vittime, afgane, sono stati ritrovati sulla costa a Ayvacik, ha precisato l’agenzia Dogan.

Gli altri 51 passeggeri del gommone, siriani e afgani, sono stati soccorsi dalla guardia costiera dopo che l’imbarcazione è affondata mentre cercava di raggiungere Lesbo. Altri due bambini, di origine siriana, rispettivamente di uno e quattro anni, sono morti in seguito al naufragio del barcone su cui si trovavano a largo di Bodrum. La destinazione del viaggio era Kos, secondo l’agenzia di stampa Anatolia. Altri 17 passeggeri sono stati recuperati sani e salvi. Dall’inizio dell’anno più di 650mila migranti, principalmente siriani, hanno attraversato il mare dalle coste turche per raggiungere la Grecia e entrare nell’Ue, secondo l’Onu.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS