TERREMOTO IN FS: DIMISSIONI IN MASSA DEL CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE Azzerati i vertici dell'azienda statale, Padoan: "Presto il nuovo management". Mazzoncini in pole per il ruolo di ad

387
fs

Terremoto in Ferrovie dello Stato Italiane, la riunione odierna del cda si è conclusa con le dimissioni in blocco dei consiglieri e il conseguente azzeramento dei vertici. Appresa la notizia il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha rivolto un ringraziamento a tutti gli ex componenti della governance aziendale, in particolare a Marcello Messori e a Michele Elia nei rispettivi ruoli di presidente e amministratore delegato, va la gratitudine del Governo per il lavoro svolto”. Padoan ha assicurato che l’esecutivo provvederà rapidamente alla nomina “del management chiamato a condurre la società nel processo di valorizzazione avviato formalmente con il Dpcm varato questa settimana dal Governo”.

Secondo indiscrezioni, in pole position a guidare il gruppo sarebbe Renato Mazzoncini, attuale ad di BusItalia, la controllata di Fs per il trasporto passeggeri con autobus. Nonostante fossero nell’aria, l’annuncio delle dimissioni del gruppo dirigente di Fsha scatenato polemiche: “Le dimissioni del cda del Gruppo Fsi, quale conseguenza della diversità di vedute con il Governo rispetto alla privatizzazione del Gruppo, evidenziano quanto sia sbagliato affrontare una scelta cosi’ complessa e strategica per il Paese con mere logiche di far cassa”, afferma in una nota il segretario generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi secondo il quale “questa logica di svendere asset tanto strategici per l’Italia con diktat privi di buon senso non faranno che produrre danni ad una economia ancora troppo debole e mettono in pericolo le prospettive occupazionali”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS