ELICOTTERO RUSSO SI SCHIANTA IN SIBERIA: ALMENO 15 MORTI La regione di Krasnoyarsk ha dichiarato una giornata di lutto per le vittime dell'incidente

459

Almeno quindici persone sono morte e altre 22 sono ferite in seguito allo schianto di un elicottero da trasporto Mi-8, nella regione russa di Krasnoyarsk, in Siberia, secondo quanto hanno riferito le autorità locali. Il veicolo stava effettuando un collegamento locale e stava trasportando alcuni operai del settore petrolifero da Igarka ai pozzi di Krasni Selkop.

Non sono ancora chiare le dinamiche che hanno portato il velivolo a precipitare, ma tra le ipotesi più probabili spicca quella del possibile tentativo di un brusco atterraggio di emergenza in un’area particolarmente impervia. Secondo le informazioni dell’agenzia Interax sull’elicottero della Touroukhan Avia – precipitato solo 15 minuti dopo il decollo – viaggiavano 22 passeggeri più 4 membri dell’equipaggio.

Secondo quanto riferito alla Tass da Oksana Gorbunova, aiutante del procuratore regionale del settore trasporti, ci sono quindici morti e diversi feriti. “Ci sono tre membri dell’equipaggio tra i morti. Il resto sono passeggeri”, ha dichiarato Gorbunova. Il ministero delle Emergenze ha fatto sapere con un comunicato che dieci persone sono ferite e ricoverate in cliniche di Igarka- Un passeggero, invece, si troverebbe ancora intrappolato tra le lamiere dell’elicottero Mi-8. La regione di Krasnoyarsk ha dichiarato una giornata di lutto per le vittime dell’incidente.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS