VERTICE ITALIA-FRANCIA, RENZI: “CONTRO IL DAESH SERVE UNO SFORZO PIU’ INCLUSIVO” Il premier dopo l'incontro con Hollande: "Proviamo il dolore della vostra nazione come fosse il nostro. Roma e Parigi sono sorelle"

387
renzi hollande

“Francia e Italia sono due nazioni sorelle e mai come in questo momento abbiamo sentito una vicinanza profonda col popolo francese, non solo in memoria di Valeria. Abbiamo provato il dolore di questa nazione come se fosse il nostro”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la conferenza stampa successiva all’incontro con Francois Hollande. Il vertice si è inserito nell’ambito di una serie di appuntamenti che in questa settimana hanno visto Hollande incontrare Barack Obama lunedi’ a Washington e Angela Merkel martedi’ a Parigi.

Il premier ha ricordato che l’Italia è “impegnata a livello militare con la Francia in Libano e in tutti i settori della coalizione contro Daesh”, aggiungendo che c’è la necessità di uno sforzo sempre più inclusivo, capace di dare una risposta all’obiettivo della distruzione dell’Isis”. Renzi ha poi dichiarato che “bisognerà dare anche una soluzione culturale” che contribuirà alla sconfitta del Califfato.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS