CHAMPIONS LEAGUE, LA ROMA CADE SOTTO I COLPI DEL BARCELLONA Doppiette di Messi e Suárez al Camp Nou. Di Dzeko il gol della bandiera

254

Più che una partita di calcio è stata un match di tennis: la Roma perde 6-1 col Barcellona al Camp Nou. Dzeko e compagni escono con le ossa rotte, travolti da un risultato che fa male. Ai giallorossi è completamente mancata la voglia di combattere, senza considerare i soliti errori della difesa (ben 16 gol subiti in Champions). Nonostante ciò, ai ragazzi di Garcia basterà battere il Bate Borisov tra due settimane all’Olimpico per raggiungere gli ottavi di Champions League, visto il pari tra i bielorussi e il Bayer Leverkusen.

La Roma soffre ma avrebbe al 12’ la possibilità per passare in vantaggio: Dzeko, trovato da Nainggolan, non centra la porta. L’altro numero 9 in campo, Suarez, non sbaglia al quarto d’ora perché Alves, sfuggito a Iago Falque e tenuto in gioco da Rudiger, gli offre un pallone soltanto da spingere in rete. È il vantaggio del Barcellona che neanche dopo tre minuti fa bis con Messi, che chiude con un pallonetto dei suoi l’azione avviata da Neymar. Al Camp Nou la Roma è già al tappeto anche se mancano ancora più di 70 minuti. Prima dell’intervallo si rivede la Roma in attacco con Ter Stegen a salvare su Florenzi. Al 44’ arriva il tris del Barcellona: destro al volo di Suarez. Cambio tra le linee giallorosse: Iturbe per Nainggolan. La bella parata di Ter Stegen su Iago è solo un’illusione, la difesa della Roma è un disastro: Piquè la butta in porta ed è 4-0.

Nella ripresa l’incubo della Roma non è finito perchè arriva la doppietta di Messi. All’appello manca solo Neymar, che sfiora un gol al 70’ e fallisce un rigore 7 minuti dopo: Szczesny lo para, ma sulla ribattuta segna Adriano. Rigore anche per i giallorossi: Ter Stegen non ferma il calcio di Dzeko dal dischetto. Finisce 6-1 per il super Barça; clamorosamente la Roma resta ancora in corsa per gli ottavi. Ma con questo atteggiamento, e Garcia lo sa, di strada non ne farà molta, ne in Champions ne in Campionato.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS