BRUXELLES, SU TWITTER I GATTI AIUTANO LA POLIZIA Le forze dell'ordine hanno chiesto ai cittadini di non diffondere informazioni sui movimenti dell'esercito; i civili rispondono con ironia

463

Le drammatiche ore vissute a Bruxelles dalla popolazione durante i raid antiterrorismo in città, nell’ambito delle indagini sugli attentati di Parigi, hanno avuto anche una svolta surreale e ironica. Dando il via alle operazioni, le forze dell’ordine hanno chiesto via Twitter ai cittadini di non diffondere informazioni sui movimenti delle teste di cuoio per evitare che la naturale propensione a condividere informazioni in un momento così pieno di tensione aiutasse i terroristi a conoscere, minuto per minuto, gli spostamenti degli agenti.

La popolazione non solo ha recepito il messaggio delle autorità, ma lo ha fatto con ironia, cominciando ad usare l’hashtag #Bruxelleslockdown (Bruxelles blindata) per twittare foto di gattini con didascalie scherzose sui raid. Uno spirito goliardico che oltre a stemperare il momento di tensione ha ottenuto l’effetto di non far trapelare nessuna informazione via social. La collaborazione è stata apprezzata dalle forze dell’ordine che hanno ringraziato i civili, sempre via Twitter.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS