ANONYMOUS SPAVENTA IL CALIFFATO, ARRIVA LA GUIDA PER DIFENDERSI SUL WEB in una nota gli jihadisti precisano che al momento i web-attivisti sono riusciti semplicemente a crackare gli account Twitter ed alcune email

457
anonymous

La divisione cyber-terroristica dell’Isis ha diffuso delle linee guida per difendersi dagli attacchi sul web del gruppo di hacker Anonymous. Lo riferisce la tv privata inglese Itv. All’indomani degli attentati di Parigi del 13 novembre scorso, Anonymous aveva “dichiarato guerra” ai jihadisti, annunciato la “più grande operazione di sempre”. In risposta l’Isis ha inviato un messaggio attraverso la piattaforma Telegram definendo quelli di Anonymous “idioti” e chiedendo ai “fratelli” di prendere precauzioni sulla rete.

“Gli hacker di Anonymous (idioti) – si legge nel testo – ci hanno minacciato attraverso un video in cui affermano che eseguiranno la più grossa operazione di hacking sul nostro Stato Islamico”. Nella nota gli jihadisti precisano che al momento i web-attivisti sono riusciti semplicemente a crackare gli account Twitter ed alcune email, ma nel comunicato, diffuso sia in lingua araba che inglese per farlo arrivare a quante più cellule possibili, la domanda è semplice: “che cosa hanno intenzione di hackerare?”. Le raccomandazioni ed i consigli per coloro che si scambiano informazioni attraverso i siti web affiliati all’ISIS riportano che “bisogna cambiare costantemente l’indirizzo IP ed evitare di parlare attraverso Telegram, Twitter o altri social network o piattaforme con sconosciuti”. Quello iniziato domenica è il secondo attacco hacker mirato contro il califfato da parte dagli attivisti mascherati; il primo venne lanciato in seguito all’attacco terroristico avvenuto sempre in Francia il 7 gennaio scorso nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo in cui persero la vita 12 persone.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS