PRESIDENZIALI ARGENTINA: MAURICIO MACRI CONQUISTA LA CASA ROSADA In base agli exit poll e ai primi dati ufficiali, il leader di Cambiemos guiderà il Paese

423

E’ arrivato poco dopo la chiusura delle urne, il risultato dei primi exit poll che decretavano la fine del peronismo. Mauricio Macri ha vinto il ballottaggio ed è il nuovo presidente dell’Argentina. Subito dopo la chiusura dei seggi nel bunker di “Cambiemos”, allestito nel centro “Costa Salguero” a Buenos Aires, sulla scia dei sondaggi e degli exit poll che danno un distacco consistente è scattato un clima di festa. Diverso invece il clima nel quartier generale di Scioli, l’hotel “Nh Bolivar”, dove i collaboratori di Scioli hanno invitato i media ad aspettare i risultati definitivi, ma i primi dati hanno visto MAcri aggiudicarsi il 53,48% dei voti, contro il 46,52% di quelli ricevuti da Daniel Scioli.

“Siamo molto, molto felici su quanto èsuccesso oggi in Argentina”, ha affermato Marcos Pena, uomo-chiave dello staff del leadr di Cambiemos. “Il mio e’ un primo messaggio” dopo la chiusura delle urne, ha sottolineato Pena, invitando i simpatizzanti ad attendere i primi risultati ufficiali.

Il 56/enne sindaco della città di Buenos Aires è quindi riuscito a convincere la maggioranza degli elettori, dimostrando così di aver azzeccato la coalizione vincente, creata mesi fa tra il suo partito (Propuesta Republicana, Pro) e due forze centriste (radicali e Coalicion Civica). Lo scorso 25 ottobre, nel primo turno, il vincitore politico fu Macri, prova che la formidabile macchina elettorale del peronismo si era inceppata, tra l’altro anche a causa del complesso rapporto Scioli-Kirchner.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS