YEMEN, UNA DELEGAZIONE HOUTHI IN OMAN PER I COLLOQUI DI PACE La guerra civile nel Paese ha causato oltre 5.700 vittime

365

Una delegazione dei miliziani sciiti houthi si sta recando a Muscat, in Oman, per consultazioni preliminari sui colloqui di pace mediati dalle Nazioni Unite a Ginevra mirati a risolvere la guerra civile in corso in Yemen. Lo ha annunciato un portavoce degli houthi, Mohammed Abdul Salam, che allo stesso tempo ha chiesto ai sostenitori dei miliziani sciiti di restare saldi rispetto ai ”piani” della coalizione militare araba guidata dall’Arabia Saudita che il 26 marzo ha iniziato a bombardare in Yemen su richiesta del presidente Abd Rabbo Mansour Hadi.

L’Oman è rimasto estraneo alla coalizione militare araba guidata da Riad, assumendo un ruolo di mediazione che ha anche permesso la liberazione di ostaggi. Su Facebook, Abdul Salam ha scritto che gli houthi, che controllato la capitale yemenita di Sana’a dal 21 settembre del 2014, hanno accettato l’invito a consultazioni in Oman dopo aver ricevuto una ”risposta positiva” alle loro richieste. ”Speriamo (che il dialogo, ndr) sia serio e costruttivo, metta fine all’aggressione, tolga l’assedio e dia nuovo vigore al processo politico”, ha aggiunto sul social media.

La delegazione houthi è stata anche invitata a incontrare inviati europei per illustrare la loro visione politica per lo Yemen, ha aggiunto. La guerra in Yemen è costata finora la vita a 5.700 persone e creato una vera e propria crisi umanitaria, esacerbata anche dal blocco imposto dalla coalizione araba ai porti yemeniti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS