L’UOMO ASSISTE ALLA NASCITA DI UN PIANETA “IN DIRETTA” Una nuova tecnologia permette di vedere i sistemi solari in formazione

422

Il cosmo è in continua formazione. Gli scienziati hanno compreso il procedimento mediante il quale nascono e si sviluppano questi corpi celesti, ma mai, fino ad oggi, avevano assistito “in diretta” alla genesi di un pianeta che si trova a 473 anni luce da noi ed è nato attorno alla stella LkCa 15. La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, è stata possibile grazie ad una nuova tecnologia messa a punto nell’università dell’Arizona a Tucson, dal gruppo di Stephanie Sallum. Le osservazioni sono state fatte utilizzando anche il telescopio “Large Binocular Telescope”, costruito in Arizona grazie al contributo italiano.

Di pianeti esterni al Sistema solare se ne conoscono ormai quasi 2.000 ma nessuno di essi è mai stato osservato durante la primissima fase di formazione, quella in cui la nube di polveri che avvolge una stella inizia a compattarsi. Finora è stato impossibile monitorare questo processo a causa delle polveri che oscurano tutto. La tecnica messa a punto dai ricercatori americani permette di guardare attraverso le polveri e di osservare un iter analogo a quello che è avvenuto anche per il nostro Sistema Solare.

Il segreto per penetrare il “velo” che nasconde la stella consiste nel cogliere le radiazioni emesse dalle polveri catturate dal campo magnetico dei pianeti in formazione. I risultati hanno permesso di osservare la giovanissima stella LkCa 15, nata appena 2 milioni di anni fa, e già al centro di molte ricerche.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS