CEI: E’ ONLINE IL SITO ITALIANO DEDICATO ALLA GMG2016 DI CRACOVIA Il sito è stato pensato come luogo in cui gli incaricati di pastorale giovanile, i giovani, i referenti di movimenti e associazioni, la stampa e chiunque sia interessato all’evento, possa trovare tutte le informazioni sull'evento

319
gmg2016

È online il sito italiano dedicato alla prossima Giornata mondiale della gioventù di Cracovia: www.gmg2016.it. L’annuncio è stato fatto dalla Cei – la conferenza episcopale italiana – che in questo modo continua la preparazione – anche nel mondo telematico – verso la giornata dedicata ai giovani che nel 2016 si svolgerà in Polonia. Un grande contatore campeggia nella homepage e segna i giorni, le ore e i minuti che mancano all’appuntamento nella città polacca. Inoltre attraverso il portale è possibile iscriversi al Giubileo dei ragazzi, trovare informazioni, scorrendo le sezioni è possibile anche accedere alla schermata che mostra il programma, ascoltare l’inno ufficiale dell’evento.

Il sito è stato pensato come luogo in cui gli incaricati di pastorale giovanile, i giovani, i referenti di movimenti e associazioni, la stampa e chiunque sia interessato all’evento, possa trovare tutte le informazioni sulla prossima Gmg e in particolar modo sulle iniziative preparatorie promosse dal Servizio nazionale per la pastorale giovanile, tanto a livello nazionale quanto a livello diocesano.

Unico l’obiettivo fissato: aiutare i giovani a vivere la GMG non come evento, ma come cammino, percorso che va accompagnato da una riflessione. Sul sito saranno rese disponibili le informazioni essenziali su programma, iscrizioni, gemellaggi, pellegrinaggi, festa degli italiani. Ma non solo. Ci saranno approfondimenti per conoscere meglio la cultura polacca e per approfondire i temi della Giornata, strumenti per la preghiera nei tempi liturgici forti e sussidi per animare gli incontri di gruppo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS