TRIPLICE ATTACCO SU RAQQA: DISTRUTTE POSTAZIONI DEL CALIFFATO Nella notte raid francesi e lancio di missili da portaerei russe. Poi l'assalto dei ribelli siriani

468
raqqa

Prosegue l’offensiva contro Raqqa, la città siriana divenuta roccaforte dell’Isis. Nuovi raid sono stati condotti dall’aviazione francese la scorsa notte contro le postazioni jihadiste. Nell’operazione sono stati distrutti un centro di comando e una base di addestramento. “L’esercito francese ha compiuto per la seconda volta nello spazio di 24 ore un raid aereo contro Daesh (Isis) a Raqqa, in Siria”, ha confermato il ministero della Difesa in un comunicato.

Il bombardamento è stato compiuto all’1.30 di questa notte da “dieci aerei Rafale e Mirage 2000, che sono partiti dagli Emirati arabi uniti e dalla Giordania”. “I due obiettivi sono stati colpiti e distrutti simultaneamente”, ha spiegato Parigi. “Compiuti in coordinamento con le forze americane, i raid hanno avuto per obiettivo dei siti identificati durante missioni di riconoscimento precedentemente realizzate dalla Francia”, si legge ancora nella nota.

Secondo il quotidiano francese Le Monde, tra l’altro, le portaerei russe nel Mediterraneo hanno scatenato una tempesta di fuoco su Raqqa usando missili da crociera. I razzi, spiega Le Monde, sono passati per la prima volta sui cieli della Turchia. L’Isis sembra dunque sempre più chiuso in una morsa. A dare man forte a Francia e Russia sono anche i ribelli siriani che hanno attaccato gli uomini di Al Baghdadi via terra nella periferia settentrionale della città.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS