EMERGENZA JIHAD, RENZI: “L’ITALIA NON ENTRERA’ IN GUERRA” Il premier: "Servono prudenza e serietà. Fondamentale il dialogo Usa-Russia"

526
renzi lima

L’Italia non entrerà in guerra. La posizione del premier Matteo Renzi dopo gli attacchi di Parigi è stata riportata dal Corriere della Sera. “Io sono prudente per varie ragioni quando si parla di guerra – ha spiegato il capo del governo – . Dobbiamo essere seri, non stiamo discutendo di un congresso di partito, ma di un conflitto e noi non vogliamo entrare in guerra”.

Secondo Renzi “occorre agire con moderazione” ha ribadito il premier, spiegando che le parole chiave devono essere “prudenza e serietà” per “non spaventare gli italiani”. “Noi siamo impegnati nella coalizione sul fronte dell’Iraq e lasciamo i nostri soldati in Afghanistan, facciamo la nostra parte – ha proseguito il premier – ma ci vuole il massimo di responsabilità”. “Siamo capaci di usare il pugno duro e lo abbiamo dimostrato ma niente soluzioni semplicistiche. E’ fondamentale il dialogo tra Usa e Russiabisogna assolutamente lavorare su questa linea”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS