PSICOSI ATTENTATI, FALSI ALLARMI BOMBA A MOSCA E BERLINO Evacuate centinaia di persone nelle due capitali europee

450

A pochi giorni dagli attentati che hanno scosso la città di Parigi, l’Europa precipita nella paura. A Berlino, una borsa sospetta ha fatto scattare l’allarme bomba. E’ stata chiusa al traffico parte della centralissima arteria ovest di Kufuerstendamm. Sulla via, famosa per lo shopping di lusso, si trova l’istituto francese, che è stato transennato dalla polizia locale. Dopo alcuni minuti, l’allerta è rientrata, nella borsa non c’erano esplosivi.

Psicosi anche a Mosca, dove alcuni edifici sono stati evacuati a causa di finti attacchi terroristici. Il 14 novembre, oltre 1000 persone furono costrette a lasciare l’hotel Kosmos per via di un allarme bomba; stamane, una situazione analoga si è riproposta alla stazione ferroviaria di Kurski dopo una telefonata anonima che annunciava la possibile esplosione di un ordigno sui binari. I civili allontanati sono stati circa 400. Tuttavia, il traffico ferroviario non ha subito conseguenze. Anche in questo caso, l’allarme si è rivelato falso: dopo un’accurata ispezione, la polizia non ha rinvenuto ordigni o sostanze pericolose. Gli inquirenti sono alla ricerca dell’autore della telefonata. Se dovesse essere arrestato, il responsabile rischia fino a tre anni di carcere.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS