IL PONTEFICE: CHIEDIAMO ALLA VERGINE DI VEGLIARE SULL’EUROPA E SUL MONDO

310
BERGOGLIO

“Vi invito ad unirvi alla mia preghiera: affidiamo alla misericordia di Dio le inermi vittime di questa tragedia. La Vergine Maria, Madre di misericordia, susciti nei cuori di tutti pensieri di saggezza e propositi di pace. A Lei chiediamo di proteggere e vegliare sulla cara Nazione francese, sull’Europa e sul mondo intero”. Lo ha detto Papa Francesco ai fedeli riuniti in Piazza San Pietro per l’Angelus della domenica, in un pensiero dedicato alle vittime degli attacchi di Parigi dopo l’omelia.

All’indomani degli attentati di Parigi, Papa Francesco ha commentato le parole del Vangelo: “Il sole si oscurerà, la luna non darà più la sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze che sono nei cieli verranno sconvolte”, che ha evocano “elementi apocalittici, come guerre, carestie, catastrofi cosmiche”. “Tuttavia – ha tenuto a precisare all’Angelus – questi elementi non sono la cosa essenziale del messaggio. Il nucleo centrale attorno a cui ruota il discorso di Gesù è Lui stesso”, che, ha spiegato, “vuole sottrarre i suoi discepoli di ogni epoca alla curiosita’ per le date, le previsioni, gli oroscopi, e concentra la nostra attenzione sull’oggi della storia”. “Gesù ci richiama – ha sottolineato – all’attesa e alla vigilanza, che escludono tanto l’impazienza quanto l’assopimento, tanto le fughe in avanti quanto il rimanere imprigionati nel tempo attuale e nella mondanità”.

E ancora sulle stragi di Parigi: “Dinanzi a tali atti non si può non condannare l’inqualificabile affronto alla dignità della persona umana. Voglio riaffermare con vigore che la strada della violenza e dell’odio non risolve i problemi dell’umanità e che utilizzare il nome di Dio per giustificare questa strada e una bestemmia”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS