NECROLOGIO PER IL COLLEGA, MA LUI E’ VIVO E VEGETO

379
necrologio

L’amministratore e il presidente delle Ferrovie dello Stato hanno firmato su due importanti quotidiani nazionali un necrologio in cui presentavano le loro condoglianze per l’inattesa dipartita dell’ex collega Maurizio Basile. Fortunatamente, il soggetto in questione non era affatto “dipartito”, ma vivo e vegeto presso i propri familiari. L’annuncio è apparso il 10 novembre su Repubblica e su Corriere della Sera a nome di Michele Mario Elia, amministratore, Marcello Messori, presidente, unitamente al Consiglio di Amministrazione e al Collegio Sindacale delle Fs.

L’ex dirigente dell’azienda spacciato per morto si è visto costretto ad avvertire conoscenti, parenti ed amici sul triste qui pro quo: lui, infatti, sta benissimo e non intende “andarsene” così presto. Le Fs hanno intanto sporto le proprie scuse all’ex collega e ammesso pubblicamente lo sbaglio forse dovuto alla triste coincidenza che, quello stesso giorno, era venuto a mancare un altro Basile, Ernesto, dirigente della sezione controllo enti della Corte dei Conti che fu anche consulente dell’azienda ferroviaria nazionale. Il neo risuscitato Basile, intervistato, l’ha presa sportivamente assicurando che “sbagli del genere portano bene e allungano la vita”. Eventualmente, il necrologio è già pronto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS