HOLLANDE CHIUDE LE FRONTIERE. NESSUNO PUO’ USCIRE Il Viminale ha deciso di innalzare le misure di sicurezza anche in Italia. Obama in diretta tv ha espresso tutta la sua solidarietà alla Francia. Il premier Matteo Renzi in collegamento con le cancellerie dei Paesi alleati ha espresso il suo "sgomento " per gli attentati

292

Stato di emergenza in tutta la Francia e frontiere chiuse. Sono le prime misure di sicurezza annunciate in diretta televisiva dal presidente francese Francoise Hollande. “E’ una terribile prova che ancora una volta ci colpisce – ha aggiunto – La Francia di fronte al terrore deve essere forte e grande”. Dopo aver chiesto a tutti di mantenere il sangue freddo, il presidente francese ha anche annunciato che è in corso un’operazione delle forze di Polizia in uno dei luoghi dove si è verificata la sparatoria.

E mentre continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime a Parigi e ancora continuano gli attacchi che stanno tenendo sotto scacco la capitale francese, si susseguono numerosi i messaggi di solidarietà nei confronti del Paese d’Oltralpe. Gli attentati hanno fatto scattare l’allarme in tutta Europa e in italia, dopo i primi contatti tra il ministro dell’Interno Angelino Alfano e il capo della Polizia, Alessandro Pansa, il Viminale ha deciso di aumentare le misure di sicurezza su tutto il territorio nazionale. Inoltre il ministro dell’Interno, che ha convocato per domani mattina il Comitato nazionale di sicurezza, ha assicurato che l’antiterrorismo italiano è in costante contatto con i colleghi francesi per seguire con estrema attenzione ciò che accade in Francia, anche allo scopo di predisporre ulteriori interventi preventivi.

“L’Italia piange le vittime di Parigi e si unisce al dolore dei fratelli francesi. L’Europa colpita al cuore saprà reagire alla barbarie”. E’ quanto dichiara il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che sta seguendo gli sviluppi dei tragici fatti di Parigi da Palazzo Chigi. Il premier che rimane in contatto con le cancellerie dei paesi alleati ha espresso tutto il proprio “sgomento” di fronte alle notizie francesi e la “solidarietà totale” al presidente Francois Hollande e a tutto il popolo francese.

Il presidente Usa Barack Obama è stato informato sugli attacchi avvenuti a Parigi da Lisa Monaco, responsabile dell’antiterrorismo e i responsabili della sicurezza nazionale Usa hanno aggiunto che al momento non ci sono “minacce specifiche e credibili nei confronti degli Stati Uniti”. Nel frattempo il presidente Obama ha tenuto una conferenza stampa dove ha assicurato la sua vicinanza al suo omologo francese Hollande. Parlando in diretta tv, Obama ha dichiarato che gli attacchi sono “un tentativo oltraggioso di terrorizzare i civili”. “Non è un attacco solo contro la Francia, ma contro l’umanità. Quello che è accaduto a Parigi “è un attacco ai valori che condividiamo”.

“Sono scioccato dagli eventi di Parigi. I nostri pensieri e preghiere sono con il popolo francese. Faremo tutto ciò che possiamo per aiutare”, ha dichiarato il premier britannico David Cameron su Twitter. Anche il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha usato la piattaforma social per esprimere la sua vicinanza alla Francia e ha twittato: “Parigi sotto attacco. Da oggi l’Europa non sarà più la stessa. Siamo in guerra e dobbiamo combattere”. Lo scrive su twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS