“UN’ITALIA CHE AIUTA”, CROCE ROSSA IN CAMPO PER LA SOLIDARIETA’ L'iniziativa è stata illustrata durante il RomaFictionFest di cui l'associazione umanitaria è partner per il sociale

584
croce rossa

Il RomaFictionFest deciso di aprire le porte alla Croce Rossa Italiana. Al Cinema Adriano si è tenuta infatti una serata interamente dedicata alla presentazione della campagna “Un’Italia che aiuta”.  All’evento sono intervenuti Annamaria Colombani, vice presidente nazionale della Croce Rossa Italiana; Flavio Ronzi, delegato nazionale comunicazione Cri e presidente di Cri Comitato Provinciale di Roma; Salvatore Coppola, delegato nazionale Giovani Cri; Marco Spagnoli, della Direzione artistica del RomaFictionFest; Marco Follini, presidente Associazione Produttori Televisivi; Marco de Angelis, produttore di Fabula Pictures; Pino Corrias di Rai Fiction, e Simona Tabasco, madrina del RomaFictionFest. Nel corso della serata e’ stato inoltre presentato un estratto della fiction “Lampedusa”, prodotta da Rai Fiction e Fabula Pictures, in onda su Rai1 nel 2016, diretta da Marco Pontecorvo, con Claudio Amendola e Carolina Crescentini.

Il RomaFictionFest ha fortemente voluto la serata: Croce Rossa Italiana è infatti partner per il sociale della rassegna, che vuole unire così la fiction alla realtà, guardando all’aiuto umanitario, alla solidarietà, al sociale. La premessa della campagna “Un’Italia che aiuta” è che l’aiuto è spesso associato a chi assiste e a chi è assistito, a un’azione che va dall’alto verso il basso, mentre per Croce Rossa Italiana rappresenta quotidianamente una forma di aiuto orizzontale, caratterizzata da sentimenti di mutuo soccorso e da azioni di aiuto reciproco. Nella presentazione in anteprima al RomaFictionFest anche il lancio dei due video: “Aiuto” e “Cristina” (prodotti da Filmmaster Productions con la regia di Federico Brugia).

La sensazione di solitudine e di esclusione caratterizza il primo dei due video, “Aiuto”, che vuole simbolicamente rappresentare il disagio di chi vive forti difficoltà e si sente emarginato. Il secondo video, “Cristina”, pensato soprattutto per un pubblico giovane, ha come protagonista una ragazza che incarna valori positivi e umanitari. “Cristina” è il modello di un’Italia che aiuta, di quella parte di comunità che decide di scendere in campo e con piccoli gesti proporre, man mano, un nuovo modello comportamentale di carità intesa come amore e responsabilità verso il prossimo. Dall’inizio dell’anno la Croce Rossa Italiana ha accolto allo sbarco 140mila persone migranti, dei quali quasi 90mila solo in Sicilia. Poi Calabria, Puglia e Sardegna. In piu’ gestisce 70 strutture su tutto il territorio nazionale (tra centri di accoglienza e campi di transito) per un totale di 3500 migranti ospiti.

La Cri, che può contare su quasi 123mila volontari e 10mila mezzi, nello scorso anno ha risposto a 4 milioni di richieste di aiuto in tutta Italia. Tra gli interventi più recenti, la devastante alluvione che ha colpito Benevento, dove la Croce Rossa si è mobilitata inizialmente per prestare soccorso alla popolazione e, in una fase successiva, attivando una raccolta fondi per sostenere i cittadini. Sono stati distribuiti in tutta la provincia mille pasti al giorno per i primi 10 giorni. A oggi la Cri di Benevento sta continuando a fornire viveri, grazie all’importante collaborazione con la Caritas e alle continue donazioni da tutta Italia, a 300 persone circa al giorno.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS