IL “QUADRATO NERO” DI MALEVICH NASCONDE DUE IMMAGINI A COLORI Straordinaria scoperta sull'opera esposta a Mosca. Decifrata la scritta "Battaglia di negri in una grotta buia"

559
malevich

Sotto la versione del “Quadrato nero” di Kazimir Malevich, esposta nella galleria Tretyakov di Mosca, sono state scoperte due immagini a colori sovrapposte. Come ha spiegato una delle autrici della scoperta, la ricercatrice del museo Ekaterina Voronina al canale tematico TV Kultura, da lungo di sapeva che sotto il dipinto ce ne era un altro, ma solo di recente è stato scoperto, con raggi x, che le opere sono in realtà due, con stili ben distinti.

La composizione originale è cubo-futurista, e quella proprio sotto il Quadrato nero è proto suprematista, ha aggiunto Voronina. Inoltre, è stata decifrata la scritta “Battaglia di negri in una grotta buia” attribuita all’artista (in realtà gli unici dubbi riguardano la parola negri, con l’incertezza su tre diverse lettere, ma il riferimento alla tela “battaglia dei negri nella grotta buia di notte” del pittore francese Alphone Allais, del 1882, sembra confermare questa ipotesi, ndr). In occasione del centenario dell’opera, e dell’esposizione “l’ultima grande mostra di pittura futurista: 0.10” in cui a Pietroburgo fu esposta nell’angolo di solito riservato alle icone, la Galleria Tretyakov ha organizzato la mostra “Il segno di Malevich”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS