UCCISE UN RAPINATORE IN FUGA: MATTARELLA GLI CONCEDE LA GRAZIA PARZIALE Condonati due anni di reclusione ad Antonio Monella. Nel 2006 freddò il 19enne albanese che era entrato dentro casa sua per derubarlo

302
monella

Sergio Mattarella ha concesso ad Antonio Monella, imprenditore che nel 2006 uccise a colpi di fucile Ervis Hoxha, albanese diciannovenne introdottosi in casa sua per rapinarlo, la grazie parziale di due anni di reclusione. La decisione tiene conto del parere favorevole formulato dal Ministro della Giustizia a conclusione della prevista istruttoria.

Per effetto del provvedimento del Capo dello Stato all’interessato rimarrà da espiare una pena residua inferiore a tre anni. Essa rientra dunque nell’ambito di applicabilità dell’istituto dell’affidamento in prova al servizio sociale (art. 47 dell’Ordinamento penitenziario). Nel valutare la domanda di grazia presentata da Monella il Capo dello Stato ha tenuto conto del comportamento positivo tenuto dal condannato durante la detenzione (iniziata l’8 settembre del 2014) e della circostanza che il percorso di educazione sino a ora compiuto potrebbe utilmente proseguire – se la competente Autorità Giudiziaria ne ravvisasse i presupposti – con l’applicazione di misure alternative al carcere.

Monella era stato condannato in via definitiva alla pena di sei anni, due mesi e venti giorni di reclusione con sentenza della Corte di Assise di Appello di Brescia del 29 giugno 2012, confermata il 25 febbraio 2014, per il delitto di omicidio volontario.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS