“SHARETHEMEAL”: UNA NUOVA APP GRATUITA PER SFAMARE I BAMBINI RIFUGIATI A lanciarla è il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite

443
sharethemeal

Si chiama “Sharethemeal” la nuova applicazione per smartphone lanciata dal Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite. Il suo scopo è semplice: “condividere” i propri pasti con chi non ha la possibilità di sfamarsi. Basterà un semplice tocco sul proprio smartphone e anche una piccola donazione di 50 centesimi servirà per garantire la nutrizione di un bambino. Le donazioni andranno ai piccoli rifugiati siriani in Giordania che partecipano al programma di pasti scolastici del Wfp.

“Il semplice atto di condividere un pasto è un modo tangibile con cui la generazione Zero Hunger può agire per porre fine alla fame”, ha dichiarato la direttrice esecutiva del Wfp, Erthan Cousin. Secondo lei, infatti, il potenziale della nuova app è immenso. Basti pensare, a livello mondiale, che gli utilizzatori di smartphone sono 20 volte più numerosi dei bambini affamati. Una versione sperimentale di Share The meal è stata lancuiata nel giugno del 2015 in Germania, Austria e Svizzera. Oltre 120 mila utenti si sono collegati e hanno donati più di 1,7 milioni di pasti a scuola per i bambini bisognosi nel Lesotho, un Paese dell’Africa australe.

L’applicazione gratuita sarà disponibile per iOS e Android in tutti gli app store del mondo. Basteranno solo pochi secondi per registrarsi, dopodiché gli utenti potranno iniziare a condividere i pasti con i bambini affamati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS