MEDIO ORIENTE, KERRY: “LA SOLUZIONE DEI DUE STATI NON E’ IMPOSSIBILE” Il segretario di Stato Usa ha detto che per dare a palestinesi e israeliani una nazione "serve coraggio"

402
kerry

La soluzione dei due Stati in Medio Oriente “non è un sogno impossibile” ma richiederà coraggio. Lo ha detto John Kerry in occasione di una riunione di dignitari israeliani presso il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite, a New York. Il segretario di Stato Usa si trovava nella sede dell’Onu per una cerimonia di commemorazione del discorso dell’ambasciatore israeliano Chaim Herzog del 1975, col quale veniva denunciata la risoluzione che assimilava il sionismo a una forma di razzismo.

“Il sogno sionista abbraccia il concetto d’Israele come una democrazia ebraica, un legame di speranza per tutte le nazioni – ha spiegato Kerry – questo sogno non può sussistere che con due stati che vivano fianco a fianco in sicurezza. Noi sappiamo tutti, dopo anni di sforzi e discussioni, che non è un sogno impossibile. Ci si può arrivare”. In occasione dell’incontro con la diplomazia dello Stato ebraico Kerry ha ribadito che “i tempi possono cambiare, ma l’amicizia degli Stati Uniti con Israele non cambierà”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS