CONVEGNO ECCLESIASTICO A FIRENZE, IL CARD. BAGNASCO: “GRATI PER LA VICINANZA DEL PAPA” Il presidente dei vescovi italiani ha sottolineato che il Pontefice è stato molto chiaro nell'indicare l'Evangelii Gaudium come traccia per rivedere gli obiettivi della Chiesa italiana

401
bagnasco

Il Papa è stato “molto chiaro” nell’indicare l’Evangelii Gaudium come traccia per rivedere gli obiettivi della Chiesa italiana. “I suoi discorsi ci hanno abbracciato e così noi potremo pensare meglio gli obiettivi del decennio”. Così il presidente della Cei, il cardinale Angelo Bagnasco, commenta le parole del Papa di ieri a Firenze.

La reazione è “di grande gioia e di grande gratitudine verso il Papa, perché venendo a Firenze – dice Bagnasco a Radio Vaticana -, al nostro Convegno ecclesiale italiano, ha mostrato il suo grande affetto e la sua grande vicinanza e non soltanto con la sua presenza, ma con l’intensità e la sostanza dei suoi discorsi”.

Il presidente dei vescovi italiani sottolinea i passaggi in cui “rilancia, conferma e rilancia, questo compito dei cristiani, come cittadini, di non ritirarsi nelle comunità cristiane, possiamo dire banalmente in sacrestia, ma di uscire fuori, con coraggio, con umiltà, con senso di ascolto, di gioia, di dedizione e di servizio, per rinnovare dall’interno la politica, la cultura, la società”. La giornata con il Papa del Convegno ecclesiale nazionale è stata “ricca e bella; è entrata nei cuori di tutti noi: vescovi, laici, delegati delle diverse diocesi”, conclude Bagnasco.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS