VIENNA, TROVATO MORTO IL NIPOTE DEL LEADER DEL PKK OCALAN Per la polizia si tratta di suicidio. Il giovane è stato trovato impiccato in un magazzino vicino alla zona dove abitava

377

E’ giallo a Vienna dove uno dei nipoti del leader del Pkk – Abdullah “Apo” Ocalan, detenuto dal 1999 nell’isola-prigione turca di Imrali, sul mar di Marmara – il 36enne Huseyin Yildirim, è stato trovato morto in un magazzino nei pressi della zona in cui viveva. A riferirlo è l’agenzia di stampa Dogan, secondo cui la polizia locale – dopo aver ottenuto i risultati dell’esame autoptico – ha affermato che si tratterebbe di suicidio. Il ragazzo era scomparso dalla sua casa circa otto mesi e a denunciarne la scomparsa era stata la madre Huseyin Yildirim, sorella di Ocalan che vive in Australia. Il ragazzo è stato trovato impiccato.

Nel frattempo in Turchia continuano gli scontri tra Ankara e i curdi del Pkk. nella giornata di oggi, un civile è rimasto ucciso e un poliziotto ferito nell’esplosione di un ordigno fatto denotare nella provincia sudorientale turca di Mardin. Ad azionare il congegno sarebbero stati alcuni militanti del Pkk.

Altri 6 civili sono morti nella città di Silvan, sotto assedio dall’esercito turco che da giorni è impegnato in una massiccia operazione aerea e terrestre, che da nove giorni è sotto coprifuoco a causa degli scontri con il Pkk Curdo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS