USA, SPARATORIA ALLA PENN STATION DI MANHATTAN: 1 MORTO E 2 FERITI La polizia è ora in cerca delle tre persone che sono state viste mentre fuggivano dal luogo dell'incidente

406

E’ un 43enne l’uomo rimasto ucciso in una sparatoria che è avvenuta vicino alla Penn Station a Manhattan questa mattina intorno alle 6.00 (ora locale). Lo hanno riferito le autorità, aggiungendo che altre due persone sono rimaste ferite. Secondo il NY Daily News, tre uomini – ritenuti i responsabili della sparatoria – sono stati visti fuggire dal dall’incrocio fra la 35esima Strada e l’Ottava Avenue, a bordo di un veicolo color argento.

Tutto avrebbe avuto origine a causa di un litigio. Secondo i media locali, che citano fonti delle forze dell’ordine, la discussione è scoppiata davanti a un McDonald’s lungo l’Ottava Avenue per poi proseguire dentro la stazione all’altezza dell’incrocio fra l’Ottava e la 35esima; alle 6.14 si sono quindi uditi gli spari. Tre sospetti sono stati visti fuggire dalla scena a bordo di una vettura scura o color argento. Sono tuttora in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita, due uomini: William Lamboy, 45 anni, colpito al collo e all’addome, e Eddie Torres, ferito a una gamba. La vittima, riferisce il New York Post, si chiamava Angel Quinones.

Alcuni abitanti della zona, ascoltati dal NY Daily News, affermano che le tre persone colpite dagli spari si conoscevano poiché frequentavano la vicina clinica di metadone, il West Midtown Medical Group. Ma il capodetective Robert Boyce, ha precisato che la sparatoria “non sembra avere niente a che fare con la clinica di metadone”. Le vittime hanno lasciato il McDonald’s e l’uomo armato le ha seguite e ha aperto il fuoco dopo un alterco, ha aggiunto Boyce.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS