VIOLENZE SUI MINORI: 6 CONDANNE A MORTE IN BANGLADESH Saranno giustiziati per la tortura e l'omicidio di due ragazzi di tredici anni

393
pena di morte

Sei persone sono state condannate a morte in Bangladesh per violenze e uccisioni nei confronti dei minori, in due casi che hanno provocato sdegno e raccapriccio. L’hanno reso noto un avvocato di parte civile e un procuratore. Quattro imputati sono stati condannati all’esecuzione per l’uccisione di un ragazzo di 13 anni. Le immagini dell’attacco contro il minore erano state diffuse e divenute virali.

Altri due sono stati condannati all’impiccagione per le torture e l’assassinio di un altro ragazzo di 13 anni meno di un mese dopo il primo caso. Simiul Alam Rajon era stato legato a un palo e massacrato dopo essere stato accusato di aver rubato una bicicletta nella città nordorientale di Sylhet. Il video di 28 minuti del linciaggio è circolato dopo essere stato postato sui social media. Durante l’attacco al ragazzo era stato anche inserito il tubo di un compressore nel retto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS