BYPASS RIPARATO: A MESSINA TORNA L’ACQUA Al più presto si riusciranno a erogare 500 l al secondo. Ma la portata è ancora bassa

428
emergenza idrica messina

L’acqua torna a irrorare Messina, sia pur con portata ridotta. Durante la scorsa notte i tecnici di Siciliacque sono riusciti a riparare il bypass di Forza D’Agrò, che collega l’acquedotto di Fiumfreddo a quello dell’Alcantara. Al più presto si riusciranno a erogare circa 300 litri al secondo che, insieme a quelli dell’acquedotto della Santissima (200 litri al secondo) serviranno in parte a mitigare le sofferenze dei messinesi.

Ma l’emergenza non è finita: molte zone però restano senz’acqua e in quasi tutta la città l’erogazione dura solo per poche ore al giorno. Protezione civile ed esercito stanno intanto rifornendo con autobotti scuole ed ospedali. Frattanto sono stati stanziati 3 milioni di euro, due da parte dello Stato e uno da parte della Regione, per gli interventi previsti per la messa in sicurezza della collina a Calatabiano, dove è avvenuta la frana che ha interrotto la condotta, la realizzazione di un secondo bypass e le operazioni di prima emergenza.

Da ieri è operativa anche una task force della Protezione civile nazionale con 40 tecnici che sarà guidata dal dirigente regionale Calogero Foti. Oggi alle 10 protesta davanti al municipio contro comune e Amam, di fatto commissariati per la gestione dell’emergenza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS