ARRIVA LA SQUADRA DI TRONCA: NOMINATI I 6 SUBCOMMISSARI A giorni il "dream team" di Gabrielli per il Giubileo. Renzi: "Periferie e mezzi pubblici le priorità"

464
tronca

Il prefetto Franco Gabrielli ha nominato i 6 subcommissari che affiancheranno Francesco Paolo Tronca nell’amministrazione di Roma fino alle prossime elezioni. Si tratta di Ugo Taucer, Iolanda Rolli, Livio Panini D’Alba, Clara Vaccaro, Giuseppe Castaldo e Pasqualino Castaldi. A loro è arrivato il ringraziamento di Gabrielli per “la disponibilità dimostrata e gli auguri di buon lavoro per l’incarico che si accingono ad assumere”. “Non sarà un grande evento, ma un’occasione dedicata agli ultimi, al valore delle periferie”, ha detto del Giubileo Matteo Renzi, che pure vorrebbe farne un Expo bis dal punto di vista organizzativo e mediatico.

“Periferie, luci della sera, mezzi pubblici sono le priorità che nei prossimi mesi con la gestione commissariale si dovranno affrontare” a Roma, ha elencato il premier, che ha ricevuto a Palazzo Chigi il commissario di Roma, il prefetto Francesco Paolo Tronca. “Le priorità le ho già in linea di massima scremate – ha affermato il neo commissario – Ora bisogna fare un lavoro importante di definire le priorità tra le priorità”. Ed è il sottosegretario Claudio De Vincenti ad annunciare per “la prossima settimana, forse venerdì”, un “decreto che avrà misure e risorse riguardanti temi come Bagnoli, Terra dei Fuochi, il futuro di Expo e il rafforzamento delle funzioni di Gabrielli e del prefetto Tronca”.

Ora che i nomi sono arrivati, il nodo resta quello delle competenze dei commissari, perché il loro campo d’azione non si sovrapponga con quello dei pezzi da novanta del “Dream Team” per Gabrielli, coordinatore del Giubileo. Nomi che girano da giorni: Marco Rettighieri supermanager di Expo per i trasporti, Carlo Fuortes sovrintendente Opera di Roma alla cultura, il presidente del Coni Giovanni Malagò allo sport con vista sulla candidatura olimpica di Roma 2024; per i rifiuti Gloria Zavatta, responsabile sostenibilità ambientale ad Expo. La distinzione tra subcommissari e “Dream Team” deve essere definita e inquadrata anche da un punto di vista normativo e lo stesso Gabrielli ha ammesso che la questione “non è chiara”.

In prefettura si attendono le mosse di Palazzo Chigi, dove ieri il prefetto ha incontrato Renzi. Gabrielli spiega di “vedere e sentire spesso il presidente”, smentendo problemi. Ma si affaccia nelle indiscrezioni l’ombra di possibili sovrapposizioni tra i due prefetti, entrambi dal curriculum di rilievo ma dallo stile diverso: mediatico quello di Gabrielli, riservato e più tradizionale per Tronca. Intanto il commissario ha firmato la costituzione di parte civile del Campidoglio nel processo per Mafia Capitale che inizierà domani.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS