SIRIA: PUTIN CERCA DI RICUCIRE LO STRAPPO CON ERDOGAN Telefonata tra i due leader sulla guerra civile nel Paese mediorientale. Damasco ringrazia Russia e Iran per il sostegno

269
putin erdogan

In un colloquio telefonico il presidente russo Vladimir Putin e quello turco Recep Tayyip Erdogan hanno discusso della situazione in Siria a pochi giorni dal vertice ministeriale di Vienna. Lo ha annunciato il Cremlino, spiegando che le due parti hanno confermato la volontà di portare avanti il dialogo politico per mettere fine alla guerra in Siria. I due paesi sono su posizioni antitetiche rispetto alla crisi siriana. Mentre la Russia sostiene il regime di Bashar al-Assad, la Turchia è tra i più decisi sostenitori dell’urgenza di una sua uscita di scena.

Intanto a Teheran si è svolto un vertice tra il vice ministro degli Esteri del regime siriano, Faysal Miqdad, e il presidente del Parlamento iraniano Ali Larijani. Al centro del colloquio, riferisce l’agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, gli “ultimi sviluppi in Siria” e gli “sforzi nella lotta al terrorismo”. Miqdad, scrive la Sana, ha “ringraziato Iran e Russia per il sostegno alla Siria nella lotta al terrorismo che minaccia la sicurezza e la stabilità nella regione e nel mondo”.

“L’Iran farà tutto il possibile per sostenere il governo siriano nella lotta al terrorismo e per ripristinare la sicurezza e la stabilità in Siria”, ha detto Larijani. Miqdad ha ribadito come la priorità del regime di Bashar al-Assad sia “la lotta al terrorismo, da eliminare dal Paese per spianare la strada al processo politico sulla base del rispetto della sovranità della Siria e del diritto del popolo siriano a decidere del proprio futuro senza interferenze esterne”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS