L’OHIO DICE NO ALLA CANNABIS PER USO RICREATIVO: E’ IL PRIMO STATO NEGLI USA Colorado, Washington, Oregon, Alaska e Washington DC l’avevano invece approvata

407
marijuana

Gli elettori dell’Ohio hanno respinto la proposta di legalizzare l’uso della marijuana a scopo ricreativo. La misura avrebbe consentito agli adulti, a partire dai 21 anni, di usare, acquistare o coltivare una certa quantità di cannabis. In base al risultato del voto, il 65% ha respinto la proposta contro il 35% favorevole. L’Ohio è il primo Stato a bocciare la legalizzazione di cannabis; Colorado, Washington, Oregon, Alaska e Washington DC l’avevano invece approvata.

Il risultato referendario rappresenta un duro colpo per il mondo dell’imprenditoria dello stato situato nel nord degli Usa diviso dal Canada dal lago Erie. In base ad un emendamento presentato, a differenza che in altri luoghi, in Ohio si è scelto un approccio monopolistico sulla legalizzazione. Alcune “corporation” avrebbero avuto diritti esclusivi per la coltivazione delle piante a uso commerciale assicurandosi introiti a sei zeri grazie al fatto che la lobby, con un’iniezione da 23,5 milioni di dollari, si era aggiudicata la rivendita esclusiva. Probabilmente questo aspetto ha danneggiato in sede di voto i sostenitori del sì facendo dell’Ohio il primo e – momentaneamente unico – Stato che ha detto “no” alla cannabis a scopo ricreativo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS