CHAMPIONS LEAGUE, LA JUVE AD UN PASSO DAGLI OTTAVI I bianconeri pareggiano 1-1, Lichtsteiner e Buffon salvano la qualificazione

286
La Juve gioca bene ed è ad un passo dagli ottavi di Champions League. Protagonisti indiscussi di questo match sono Buffon e Lichtsteiner. Lo svizzero, operato il 2 ottobre per una aritmia cardiaca benigna, torna titolare dopo oltre un mese e regala ai bianconeri il pareggio sul campo del Borussia Mönchengladbach. La Juventus, scavalcata dal City, è ora seconda nel girone, a +5 sul Siviglia. I tedeschi sono maticamente tagliati fuori per gli scontri diretti. Il sogno della Champions continua; tuttavia, resta il rimpianto per l’espulsione di Hernanes.
Il primo tempo è un autentico supplizio per i torinesi che vengono immediatamente travolti dal gioco degli avversari. Mister Allegri cambia ancora il modulo tornando al 4-3-1-2 di inizio stagione. Uno schema che, senza l’aiuto di Hernanes in fase difensiva e senza le giocate di Pogba e Sturaro ha come risultato una pressione esterna sulle fasce. Il Borussia nota la falla, gioca palle alte e di velocità, creado occasioni di gol a più riprese. Dahoud, a soli 19 anni, fa tremare Buffon colpendo la traversa al 14′. Dopo soli 4 minuti Chiellini non riesce a bloccare Traoré che passa il pallone a Raffael, il quale, a sua volta, passa a Johnson la palla gol dell’1-0. La Juve fa fatica a ripartire. Le punte Morata e Dybala si cercano ma non riescono a trovarsi. Ancora una volta è Buffon a dover intervenire su un paio di conclusioni di Traoré e Nordtveit.
Il ritmo di gioco dei padroni di casa non regge tutti i 45 minuti, cos la Juve prende forza e sale nella metà campo avversaria dove trova il gol del pareggio grazie ad una giocata di Pogba alla Pirlo che scavalca la difesa e raggiunge Lichtsteiner. Il tiro al volo dello svizzero è imparabile. Finisce il primo tempo. Al rientro in campo, la partita sembra del tutto capovolta, la Juve, trascinata da Pogba tenta il raddoppio, ed è all’ottavo minuto della ripresa che Hernanes compie una giocata “poco etica”.
L’arbitro espelle Hernanes per una dura entrata su Dominguez: l’intervento è a martello e a piedi uniti. Un fallo inutile ( già  nel primo tempo ne aveva commesso un altro) che cambia di nuovo il corso della partita. Allegri corre ai ripari con l’ingresso di Cuadrado al posto di Dybala. L’ultimo quarto d’ora si gioca senza attaccanti bianconeri. Ci vuole un doppio miracolo di Buffon, prima su un colpo di testa di Stindl, poi su un gran tiro di Thorgan Hazard, per salvare il risultato. Il sogno dell’Europa continua. Questa sera spazio alla Roma che all’Olimpico si gioca a tutti gli effetti la qualificazione agli ottavi.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS