SORPRESA IN FUGA CON L’AMANTE, GIOVANE DONNA AFGANA LAPIDATA DAI TALEBANI In un filmata di circa 30 secondi si vede la ragazza in piedi in una buca dalla quale esce solo la testa, poi un uomo vestito di nero raccoglie un sasso e lo lancia, incitando anche gli altri presenti

770
afghanistan

Choc in Afghanistan, dove ancora una volta un episodio di violenza è stato commesso nei confronti di una donna. Una giovane afgana è stata lapidata a morte dai talebani e dai signori della guerra per aver tentato di fuggire con il suo amante. E’ quanto hanno riferito oggi le autorità locali, precisando che la lapidazione, che è stata filmata, si è svolta “circa una settimana fa” in una zona desertica della provincia centrale di Ghor, controllata dai talebani.

Il video dura circa 30 secondi e mostra la giovane donna, identificata come Rokhsahana, in piedi in una buca scavata nel terreno, da dove esce solo la testa. Un uomo vestito di nero raccoglie un sasso e lo lancia a distanza ravvicinata, imitato subito da altri tre uomini. Uno di loro invita gli altri a recitare la professione di fede musulmana.

Abdul Hai Katebi, portavoce del governatore, ha confermato l’autenticità del filmato, fatto circolare sui social media e diffuso anche dalla televisione. “E’ stata lapidata a morte dai talebani, da dignitari religiosi e da signori della guerra irresponsabili”, ha detto Sima Joyenda, una delle due sole donne governatrici che guidano le 34 province afgane. A suo giudizio, Rokhsahana aveva “tra i 19 e i 21 anni” e “si era sposata con un uomo contro la sua volontà. È scappata con un altro uomo della sua età”.

Il funzionario provinciale ha condannato l’omicidio e ha invitato il governo centrale di Kabul a “ripulire” l’area controllata dai talebani. “Si tratta del primo caso di questo genere in questa regione e non sarà l’ultimo. Le donne incontrano difficoltà nel Paese e in particolare a Ghor”, una provincia molto povera, ha sottolineato Joyenda. Il capo della polizia provinciale ha confermato alla France presse che si tratta del primo caso di lapidazione avvenuto nella regione “quest’anno”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS