AL QAIDA MINACCIA ANCORA L’OCCIDENTE, AL ZAWAHIRI SI RIVOLGE AI LUPI SOLITARI Il successore di bin Laden in un video: "Colpite i Paesi dell'Ovest, soprattutto l'America. I sostenitori di Israele paghi col sangue"

389
al zawahiri

Nuove minacce all’Occidente da al Qaida, in una fase in cui l’Isis è diventato il pericolo numero uno nel frastagliato mondo del jihad. Il leader di al-Qaida Ayman al-Zawahiri ha rivolto un appello ai lupi solitari perché sferrino attacchi contro i Paesi dell’Ovest, e in particolare contro l’America, lodando invece le recenti azioni condotte dai palestinesi contro gli israeliani.

In un video diffuso su Twitter e rilanciato dal sito di intelligence Site, Zawahiri ha detto che ”il primo obiettivo è colpire l’Occidente, e soprattutto l’America a casa propria, e attaccare i loro interessi ovunque”. Come esempio di attacchi condotti da lupi solitari, Zawahiri ha citato Tamerlan e Dzokhar Tsarnaev, i fratelli ceceni responsabili dell’attentato alla Maratona di Boston del 2013, costato la vita a tre persone, mentre 264 rimasero ferite.

Il successore di Osama bin Laden ha quindi affermato che ”i sostenitori di Israele devono pagare con il loro sangue e la loro economia” e lodato gli attacchi compiuti da palestinesi contro israeliani il mese scorso a Gerusalemme e in Cisgiordania. Zawahiri ha quindi ribadito l’appello all’unità dei jihadisti, dalla Turchia all’Africa, e confermato di non condividere l’autoproclamazione del sedicente Stato Islamico (Is) da parte di Abu Bakr al-Baghdadi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS