GIAPPONE, OGGI SI CELEBRA LA GIORNATA DELLA CULTURA Fino al 1912 il 3 novembre si svolgenva la cerimonia in onore del compleanno dell'imperatore

347

Oggi in Giappone si celebra la giornata della cultura, chiamato Bunka no Hi. In tutto il Paese del sollevante si organizzano sfarzose celebrazioni e cerimonie di premiazione per tutte quelle persone che hanno contribuito all’avanzamento culturale della nazione: vengono riconosciuti i meriti dei migliori studenti, artisti e sportivi. Numerose le parate storiche. Ad Hakone, nella prefettura di Kanagawa, se ne svolge una con costumi d’epoca che riporta i visitatori alla corte di un signore del periodo Edo.

Storicamente la festa è stata istituita nel 1948 per commemorare l’istituzione della nuova costituzione giapponese entrata in vigore il novembre 1946. Prima dell’avvento della democrazia, la festa era in onore del compleanno dell’imperatore Meiji, regnante a cavallo del XX secolo, nato il 3 novembre 1858. Dopo la sua morte, avvenuta per una uremia nel 1912, la festa venne soppressa fino al 1927 quando venne nuovamente instituita con il nome di Meiji-setsu. Solo nel 1948 venne definitivamente sostituita con quella attuale del giorno della cultura. Molte persone – specie gli anziani – considerano ancora questa festività come la continuazione della vecchia cerimonia in onore dell’imperatore, nonostante i due eventi non siano collegati tra loro e siano sensibilmente differenti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS